libreria | armadio a giorno

2011

ideatore e progettista.

committenza privata.

nell'ambito di un progetto di interior design per un loft, ci si è dovuti confrontare con un ambiente a doppio utilizzo: uno studio che sappia trasformarsi in una camera per gli ospiti; di qui l'idea di un mobile con funzionalità di libreria, che all'occorrenza possa essere utilizzata come armadio.

Il mobile disegnato è costituito da mensole che si intrecciano realizzando un gioco di forme complementari e simmetriche; ricorda due mani che si intrecciano; è una forma a spirale, che esprime dinamismo, contrapposizione e nello stesso tempo legame; è una forma simile al tao,

che nella cultura cinese rappresenta la contrapposizione tra Yang (il principio positivo, maschile, rappresentato in bianco, attivo e luminoso, identificato con il sole) e Yin (il principio negativo, femminile, rappresentato in nero, passivo e oscuro, identificato con la luna).

il mobile è stato pensato tutto aperto perché in configurazione studio, la parete risulta arredata in stile minimal e moderno, un po’ come tutto il resto dell’appartamento e i ripiani si prestano ad essere utilizzati come una comune libreria a giorno; in realtà il ripiano alto nasconde (senza che si veda) la possibilità di essere usato come appendi abiti; così, in conformazione cameretta, i ripiani si trasformano in mensole per vestiti, come in una cabina armadio. sotto le mensole più basse sono stati poi realizzati dei cestoni contenitori con rotelle, che si sostituiscono ai più tradizionali cassetti.

il mobile è stato realizzato con la collaborazione di genesis italia