moniga del garda (bs)

2005

fattibilità di ristrutturazione con ampliamento di un fabbricato residenziale in comune di Moniga del Garda (Bs).

committente finam servizi immobiliari.

Il terreno oggetto dell’intervento si presenta come un lotto in forte pendenza e con un accesso situato a monte dell’area. La soluzione progettuale prevede un migliore utilizzo dell’altezza complessiva dell’edificio, portando le altezze nette di piano a 2,70m, senza snaturare la conformazione attuale del fabbricato. Il progetto propone la demolizione completa dei tavolati interni e delle solette dell’edificio esistente ad eccezione della gran parte dei muri perimetrali; l’ampliamento nel senso longituinale dell’edificio dei piani seminterrato e terra fino  e, senza variare l’altezza complessiva dell’edificio, la realizzazione di 25 unità abitative distribuite su 4 piani; si prevede la realizzazione di un piano ad utilizzo autorimesse completamente interrato posto in adiacenza al piano seminterrato e lo sviluppo, sul lato fronte lago del fabbricato, di porticati o loggiati per ognuno dei piani fuori terra.

Il progetto si propone l’obiettivo di dare una veste più attuale a tutto il fabbricato. Il piano seminterrato e il piano terra saranno rivestiti in pietra, mentre il piano primo e mansardato saranno intonacati e tinteggiati; i parapetti dei loggiati rivolti verso il lago saranno caratterizzati da pannelli in vetro trasparente irrigiditi e protetti con tre correnti metallici orizzontali; i restanti parapetti rivolti verso l’ingresso pedonale e a protezione dei dislivelli presenti nelle parti comuni presenteranno gli stessi correnti orizzontali metallici tamponati però con lamiere metalliche forate. La vetrata posta in corrispondenza del corpo scale presenterà in tutta altezza un brise soleil formato da lamelle orizzontali metalliche atte a schermare e a proteggere dal sole le scale comuni di accesso ai vari piani. I setti divisori volti a distinguere le diverse proprietà dei loggiati e dei porticati saranno costituiti da listelli orizzontali sfalsati in legno, posizionati in modo tale da garantire un accettabile grado di privacy senza occludere completamente la visuale. La soluzione progettuale prevede la realizzazione, sopra i box interrati, di alcune vasche di verde come meglio evidenziato negli elaborati grafici; alcuni alberi saranno ripiantati a cavallo dei posti auto a cielo aperto in modo tale da realizzare un’ombreggiatura naturale ai veicoli in sosta; il terreno che delina verso il lago prevede un rimodellamento delle balze a formare dei piccoli terrazzamenti vivibile e più facilmente manutenibili.